LA SUA NASCITA A LA ROSIERE

Maurice è nato il 31 agosto 1910 a La Rosière, una frazione del comune di Orsières in Vallese, figlio di Jean Joseph e Hélène Faustine, nata Rossier. La famiglia ha otto figli: Marie Cécile, Jean Joseph, Louis Antoine, Anne Marie (morta a 2 anni), Marie Marguerite, Joséphine Antoinette, Maurice Nicolas, Anna (Anne Marie).

Il villaggio, aggrappato al pendio sulla riva destra della "Dranse", domina Orsières, il capoluogo del comune, con la sua chiesa dove i genitori si sono sposati, il 9.5.1897 e nella quale Maurice riceverà il battesimo (11.9.1910), la cresima (6.6.1918) e la comunione solenne (1923).

Il borgo ha una cappella dedicata a Sant'Anna, un forno comune per cuocere il pane e all'epoca una scuola. Tutto intorno, campi e pascoli che permettono un'agricoltura di sussistenza, praticata da modesti contadini di montagna, orgogliosi della loro libertà. In fondo alla valle, lungo la "Dranse", la strada che collega Canterbury a Roma, l'Inghilterra all'Italia, si snoda lungo il Gran San Bernardo. Di fronte alla casa paterna, il Catogne; se limita l'orizzonte, è anche un punto di riferimento per i viaggiatori su questa strada nord-sud. Al di sopra, un pascolo, Les Crêtes, e più in alto ancora un alpeggio, Moay, dove Maurice lavorerà come pastore.

È in questa zona che Maurice si trova più facilmente.

È in questo terreno ruvido ma sano che Maurice, cresce e sviluppa ciò che gli permetterà di discernere e realizzare la sua vocazione.